Missione compiuta a Castenaso: 2 vittorie [VIDEO]

Nella giornata contro Castenaso ci si aspettava di capire se le due buone prestazioni contro la Fortitudo fossero state “un caso” o se i Rangers possano esprimere un buon baseball anche ad alti livelli e c’è stata una grande conferma, anzi due!

Due vittorie che proiettano i Rangers a quota .500 (due vittorie e due sconfitte) che corrisponde al quinto posto in classifica alle spalle del Parma che sarà l’avversario del prossimo turno.

Il meteo è fortemente incerto, infatti ci si prepara alla partita sotto una lieve pioggerellina e il campo Teseo Bondi di Castenaso ha la particolarità di essere leggermente più corto del normale, nonostante la recinzione alta quasi due metri e mezzo, una battuta che in altri campi può essere un semplice out al volo, a Castenaso può diventare un fuoricampo.

Gara 1 si comincia!

In Gara 1 i bisiachi partono forte con quattro punti nelle prime due riprese rincarando la dose con altri 3 punti al sesto (con un fuoricampo da due punti di Hidalgo), un altro punto al settimo (con fuoricampo di Martini) e all’ottavo che permettono di fissare il punteggio finale sul 3 a 9.

Sul monte Escalona sfodera nuovamente una grande prestazione da sette riprese dove concede solamente un punto e quattro valide e viene ben rivelato da Polo che gestisce ottimamente gli ultimi due inning, mettendo in cassaforte il risultato.

Josè Escalona

Omar Polo

L’ultima azione della partita è da incorniciare:

Uomo in prima e un out.

Rimbalzante sul seconda base, Giacomo Boscarol, che assiste in seconda a Cristian Iellini che a mano nuda prende la palle e tira in prima, dove Martini effettua il ventisettesimo out!

Ecco il video seguito dal commento di Cristian:

Nonostante il punteggio possa suggerire una certa tranquillità nella gestione della partita, considerata la pericolosità del lineup avversario ci sono stati diversi momenti fondamentali spesso risolti con dei pregevolissimi doppi giochi della difesa.

Per esempio, ecco il video da due angolature diverse di un K fondamentale nel quinto inning:

Anche in Gara 2 i Rangers cominciano con il vento in poppa, segnando 4 punti nella prima ripresa grazie alle valide di Contreras, Martini e il gran fuoricampo di Deotto in campo opposto.

Il Castenaso prova a reagire ma viene tenuto a bada da un ottimo Pirvu per sette riprese dove concede un unico punto mettendo a segno ben nove strikeout e viene rilevato bene da Cespedes che fa da setup per la nona ripresa dove le cose si complicano:

Si comincia con Simone Bazzarini sul monte che, con un uomo in prima, infila due bellissimi strike out. Quindi con due out sul tabellone, uomo in prima e il conteggio di un ball e uno strike ecco l’evento che complica la situazione: durante un lancio, Simone lancia un’urlo e si accascia a terra. Una rapida analisi permette di scongiurare un grave infortunio anche se il lanciatore bisiaco è obbligato ad uscire dal campo zoppicando a causa di un problema muscolare.

Subentra Enrico Varin che si scalda rapidamente.

Sul punteggi di 1 a 1 Enrico non riesce ad evitare la base ball e ci troviamo nella situazione di due out, con uomo in prima e seconda e a battere Rolexis Molina, uno dei migliori battitori avversari. Enrico e Molina ingaggiano un duello all’ultimo sangue dove sul punteggio di due ball e due strike, ad un lancio della fine della partita, il campione cubano colpisce una linea profonda che diventa un fuoricampo, 5 a 4.

Una situazione difficile per chiunque, ad un lancio dalla vittoria trovarsi gli avversari con il fiato sul collo non è facile.

Ma i ragazzi sanno di essere ancora avanti e soprattutto Enrico sa che se ha sbagliato una volta, non commetterà lo stesso errore e mantiene la lucidità nel migliore dei modi e nonostante la tensione bastano quattro lanci per festeggiare il secondo successo di giornata.

Due partite dal bilancio estremamente positivo sia sul monte che in difesa con ben 6 doppi giochi in due partite e anche in attacco i Rangers si sono dati da fare: Martini 5 valide e 3 rbi, Hidalgo con 3 valide e 3 rbi, Deotto 3 valide e 2 rbi, Contreras 3 valide e 1 rbi, Cechet e Iellini con 2 valide, da segnalare anche la prima valida di Alessandro Tonzar e di Cristian Iellini.

Nota dolente, l’infortunio di Simone Bazzarini che speriamo possa recuperare il prima possibile.

Prossimo turno contro Parma, l’esordio in casa che si prevede una festa del baseball. Qui si vedrà quanto i Rangers potranno essere una spina nel fianco delle grandi squadre italiane.

Ah sì, ultima cosa! Con queste due vittorie, i Rangers eguagliano il record di due vittorie in Serie A1 fatto nel 2008.

Go Rangers